Per una progettazione partecipata

Per una progettazione partecipata

Prosegue l’azione del progetto Prisma a Catania: nell’ambito del WP 2, Task 2 (“Capacity Building degli operatori dei servizi pubblici e privati per l’integrazione”), coordinato dall’Istituto Arrupe, il 24 e il 25 febbraio scorsi si è svolto il il modulo formativo dedicato alla metodologia G.O.P.P. (Goal Oriented Project Planning) per la programmazione e progettazione delle attività in rete.

Il corso, tenuto da Monica Puel, una delle massime esperte in Italia in tale ambito, si è posto l’obiettivo di contribuire all’acquisizione di tale metodo e degli strumenti ad esso connessi, supportando i partecipanti, in sessioni di lavoro plenarie e di gruppo, nell’analisi di un contesto e nella definizione di una comune strategia di intervento.

Il metodo G.O.P.P. è la metodologia di progettazione partecipativa della Commissione europea, prevista nell’ambito del Project Cycle Management (P.C.M.) ed ampiamente applicata alla programmazione e progettazione comunitaria; esso permette ai diversi attori-chiave di un determinato contesto di definire, in modo condiviso, una strategia progettuale articolata in obiettivi, prodotti, azioni, indicatori e fattori di rischio attraverso l’utilizzo di una matrice di progettazione denominata Quadro Logico (Logical Framework).

Monica Puel, Prisma
Monica Puel, Prisma
Monica Puel, Prisma
close

Iscriviti alla newsletter

Condividi sui social