Dopo Messina, anche Palermo attiva il Pas

Dopo Messina, anche Palermo attiva il Pas

L’8 luglio sono iniziate a Palermo le attività del Pas (per saperne di più leggi qui).

I Pas sono punti di accesso ai servizi a titolarità pubblica, dunque istituzionali, la sede ufficiale a Palermo sarà in un luogo pubblico come la Casa dei Diritti di via Libertà n.45. Nelle more dell’attivazione, rallentata causa di difficoltà dovute al Covid-19, le attività del Pas si svolgono presso i locali del Centro Astalli in piazza SS. Quaranta Martiri al Casalotto, 10/12. Lo sportello è attivo ogni mercoledì e giovedì dalle 9:00 alle 13:00. Un mediatore e un case manager accolgono e prendono in carico le persone per agevolare il loro percorso di integrazione attraverso un’erogazione coordinata e sistematica dei servizi richiesti.

I Pas rappresentano un fondamentale punto di incontro e sinergia fra il privato sociale e le istituzioni. Il diretto collegamento tra i servizi pubblici e il privato sociale da sempre attivo sul territorio, permette di snellire di molto le procedure e di garantire agli operatori del Pas un’azione più agile e efficace.

Un secondo aspetto importante sta nel consentire all’utente di accedere ai servizi per i bisogni di cui è portatore in unico spazio. Grazie a una presa in carico complessiva dell’utente si punta a gestire nello stesso luogo tutte le necessità. Ciò è fondamentale se si pensa che molti bisogni sono tra loro strettamente connessi. Una presa in carico, dunque, che non si limiti a un singolo servizio rimandando gli altri connessi presso altri uffici ma che gestisca tutto in un’unica operazione.

L’obiettivo per il futuro è quello di universalizzare l’accesso al Pas non solo per i cittadini dei paesi terzi ma per tutti quelli che hanno difficoltà di accesso ai servizi.

Pas, Palermo

Centro Astalli, piazza SS. Quaranta Martiri al Casalotto, 10/12

091 976 0128

mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00

close

Iscriviti alla newsletter

Condividi sui social